Mario Draghi (Depositphotos)

Fondamentale la decisione del Premier Mario Draghi che ha accelerato per la riunione del Consiglio dei ministri sulla proroga dello stato di emergenza fino al 31 marzo. Martedì l’organo collegiale esecutivo deciderà le sorti dell’Italia sulla base dell’innalzamento dei contagi da Sars-Covid-19. Intanto non verranno prese in considerazioni possibili chiusure delle scuole, ma i controlli delle strutture proseguiranno.