foto Depositphotos

"Si amplia la rete dei circoli del Partito Democratico nel mondo. E' un'ottima notizia che testimonia l'impegno attivo di tanti nostri connazionali sia nelle loro Comunita' che nei confronti della politica italiana. E' anche il risultato dell'impegno del Partito Democratico per garantire piena cittadinanza ai milioni di italiani che vivono all'estero".

Cosi' Luciano Vecchi, responsabile per gli Italiani nel Mondo del Partito Democratico. "Sono dieci i nuovi circoli costituiti in queste ultime settimane: Lisbona (Portogallo), Lima (Peru'), Sudafrica, Nizza-Costazzurra (Francia), Nequen-Patagonia (Argentina), Herisau, Buchs, Saint-Sulpice, Wohlen e Zug (Svizzera). Altri si stanno costituendo in varie parti del mondo, anche a seguito dello straordinario impegno che si e' prodotto nelle recenti elezioni per il rinnovo dei Comitati degli Italiani all'Estero (Com.It.Es) che ha visto un risultato importante delle liste progressiste."

"Il Partito Democratico si conferma non solo come l'unica forza politica italiana realmente attiva nei cinque Continenti ma anche l'unica a garantire un'ampia rappresentanza nei propri organismi dirigenti: sono oltre settanta infatti i componenti dell'Assemblea nazionale del PD che vivono, studiano e lavorano all'estero. Questo rafforza - conclude Vecchi - il ruolo degli italiani nel mondo per avere garantiti i propri diritti di cittadinanza e per contribuire, in questa fase di grandi trasformazioni, al futuro del nostro Paese".