(Depositphotos)

L’Inter tira un sospiro di sollievo, evita in extremis la clamorosa eliminazione e ribalta l’Empoli ai supplementari. Finisce 3-2 a San Siro e la squadra di Inzaghi ringrazia due rincalzi: Ranocchia, che firma il pari a tempo scaduto, e Sensi, match winner nonostante le voci di accordo già raggiunto con la Sampdoria per il prestito.

La gara inizia con un contrattempo per i nerazzurri: si fa male Correa, al suo posto Sanchez. Proprio il cileno, al 13′, sblocca il risultato di testa su cross di Dumfries. Nella ripresa, però, l’Empoli capovolge la situazione grazie al gol di Bajrami e all’autorete di Radu, dopo una traversa di Cutrone. 

L’Inter va a un passo dal ko, ma grazie a un finale generoso trova il 2-2 con Ranocchia, autore di una splendida rovesciata. Ai supplementari, poi, decide una staffilata di Sensi dal limite allo scadere del primo tempo. Passano i nerazzurri, che ai quarti attendono la vincente di Roma-Lecce.