Jeff Bezos (Depositphotos)

Bezos, patron di Amazon e secondo uomo più ricco del mondo, non si accontenta di volare nello spazio come fosse una vacanza, vuole anche allungare la vita delle persone. Di almeno 50 anni. Per questo motivo ha investito ben tre miliardi di dollari su un progetto che dovrebbe dare come risultato la rigenerazione cellulare.

Bezos, il primo centimiliardario non si accontenta più delle vacanze nello spazio…- Bezos è stato il primo uomo sulla faccia della terra ad aver raggiunto un patrimonio da cento miliardi di dollari. E’ stato coniato un nuovo termine per definirlo “primo centimiliardario”.

 

Adesso non si accontenta più di dominare il mercato della vendita online con Amazon, né di viaggiare come un turista nello spazio. Adesso vuole allungare la vita umana. Pensando alla sua, ma ovviamente anche a quella degli altri.  Il boss di Amazon ha deciso di investire altri tre miliardi di dollari nella sua startup Altos Labs per combattere in via definitiva l’invecchiamento e favorire la rigenerazione cellulare. Ieri Bezos ha annunciato di avere reclutato come direttore esecutivo l’ex super manager farmaceutico Hal Barron, 59 anni, finora in forze alla multinazionale britannica GlaxoSmithKline.

Bezos e il suo progetto di rigenerazione cellulare per allungare la vita delle persone, ingaggiati i migliori scienziati – Chiaramente, dopo un investimento di tre miliardi di dollari, voleva un super manager a capo di questo nuovo progetto innovativo. Questo progetto di rigenerazione cellulare si pone l’obiettivo di sconfiggere definitivamente i tumori come mali legati all’invecchiamento. 

Per rendere il progetto super competitivo, Altos sta reclutando i migliori accademici del mondo. Come convincerli? Con stipendi da calciatori! Tra queste menti brillanti ci sono il biologo Juan Carlos Izpisua Belmonte e il Nobel per la Medicina Shinya Yamanaka. Per Belmonte, la vita umana potrà essere allungata di almeno 50 anni. Mentre Yamanaka è considerato il luminare delle cellule staminali.