Depositphotos

La situazione non è drammatica, ma neppure florida. La percentuale di terapie intensive degli ospedali italiani occupate da pazienti Covid, infatti, resta al 17% con sette regioni – però – oltre il 20%.

Si tratta della provincia di Trento (27%), del Piemonte (24%), di Friuli e Toscana (22%) e di Lazio, Marche e Val d’Aosta (21%). Lo si evince dalla pubblicazione dei dati Agenas, relativi all’ultima settimana.

In crescita a livello giornaliero la percentuale di posti occupati da pazienti affetti da coronavirus. La media nazionale è del 30%, ma dodici regioni sono oltre con punte del 57% in Valle d’Aosta.