Presidente
L'Aula della Camera dei Deputati (foto: www.camera.it)

Ancora una fumata nera, la quarta. Oggi sarebbe bastata la maggioranza assoluta (il quorum richiesto era di 505 voti) per eleggere il nuovo Presidente della Repubblica, ma se ne riparlerà domani (si vota sempre dalle 11:00). Crescono i consensi per Sergio Mattarella, che ha ricevuto 166 preferenze. Avanza il nome del presidente dell’Associazione nazionale magistrati di Palermo Nino Di Matteo (56 voti), quindi Luigi Manconi 8, Marta Cartabia 6, Mario Draghi 5, Giuliano Amato 4, Pierferdinando Casini 3 ed Elisabetta Belloni 2. Sono stati 441 gli astenuti, 261 le schede bianche.

Il centrodestra, che si è astenuto, ha fatto sapere che è disposto “a votare un nome di alto valore istituzionale”, ma non Casini, “eletto con il Pd”. Il centrosinistra, che invece ha votato scheda bianca, ribadisce la volontà di trovare “un nome condiviso super partes che rappresenti tutto il popolo italiano”.

DIRETTA VIDEO DALLE 11:00

ORE 14:50 NUOVA FUMATA NERA

Anche il quarto scrutinio non ha portato all’elezione del Presidente della Repubblica. Aumentano le preferenze per Mattarella (166 voti), a seguire il pm Nino Di Matteo (56). Ricordiamo che il quorum richiesto era di 505 voti. 441 gli astenuti, 261 le schede bianche.

Si vota, per la quinta volta, domani alle 11:00.

ORE 14:20: AL VIA LO SPOGLIO

Inizia lo spoglio, come sempre effettuato dal presidente della Camera Roberto Fico.

ORE 13.45 POCHE CHANCE PER BELLONI

In base a quanto filtra da ambienti della maggioranza, ci sarebbero poche possibilità di convergenza sul nome di Elisabetta Belloni. Troppe le ritrosie dei centristi, quelli di centrodestra (Forza Italia e Coraggio Italia) e quelli di centrosinistra (Italia Viva). Perplessità anche da una fetta consistente di grandi elettori del Pd e Leu.

ORE 13.30: TERMINATA LA SECONDA CHIAMA DEI DEPUTATI

Terminata la seconda chiama dei deputati, la seduta nell’Aula di Montecitorio è stata sospesa: riprenderà alle 13.58.

ORE 13.20: SALVINI-MELONI, C’È INTESA SU BELLONI?

Secondo quanto riferito dall’agenzia Dire, ci sarebbe convergenza tra Matteo Salvini e Giorgia Meloni sul nome di Elisabetta Belloni, proposto dal leader del Carroccio. Gli alleati centristi dello schieramento di destra sarebbero però ancorati sull’idea Casini.

ORE 12.50: LETTA D’ACCORDO CON DOPPIA VOTAZIONE

Più che al voto di oggi, che si concluderà con un’altra scontata fumata nera, si guarda già alla giornata decisiva di domani. Così Enrico Letta: “Siamo d’accordo con la doppia votazione, sarà molto utile. L’abbiamo chiesta dall’inizio”.

ORE 12.25: BOTTA E RISPOSTA RENZI-SALVINI. SPUNTA IL NOME DI CASSESE

Botta e risposta tra Matteo Renzi e Matteo Salvini. Il leader di Italia Viva ha tuonato: “È finito il tempo delle bambinate, dobbiamo fare le cose che fanno gli statisti: si continuano a fare dei nomi per poi bruciarli, siccome sono tutte persone per bene, di qualità, trovo sia indecoroso continuare il balletto dei nomi”. Secca la replica del Capitano: “Renzi arrabbiato? Faccia una proposta. Noi lo abbiamo fatto, dagli altri non ne arriva neanche una. Cassese? Io lavoro nell’ambito del centrodestra”.

ORE 12.10: I SENATORI DI CENTRODESTRA SI ASTENGONO

Alla seconda chiama i senatori del centrodestra si stanno astenendo, come del resto avevano fatto quelli di FdI durante la prima chiama.

ORE 11.50: TERMINATA LA PRIMA CHIAMA DEI SENATORI

È terminata la prima chiama dei senatori, ora si procede con la seconda.

ORE 11.25: NUOVO VERTICE CENTRODESTRA, DOMANI POSSIBILE DOPPIO VOTO

I leader del centrodestra torneranno a riunirsi in serata, alle 19. Domani possibile doppio voto nella stessa giornata: lo ha fatto sapere, entrando alla Camera, il ministro della Salute Speranza.

ORE 11.10: CASINI SCHERZA SU SUA CANDIDATURA

“Siamo più vicini al mio nome? No siamo vicini alla porta”. Così ha scherzato Pier Ferdinando Casini al suo arrivo alla Camera, commentando – sciarpa del Bologna al collo – la sua possibile candidatura.

ORE 11.00: AL VIA LE OPERAZIONI DI VOTO

Si parte, al via la quarta giornata di votazioni per l’elezione del Capo dello Stato.

ORE 10.00: CENTRODESTRA VOTA SCHEDA BIANCA 

Nota a sorpresa del centrodestra dopo un summit prima del voto: “Il centrodestra ha deciso di proporre la disponibilità a votare un nome di alto valore istituzionale. Per consentire ai grandi elettori di tutti i gruppi di superare veti e contrapposizioni –  e convergere per dare all’Italia un nuovo presidente della Repubblica – la coalizione ha deciso di dichiarare il proprio voto di astensione nel voto odierno. Il centrodestra è pronto a chiedere di procedere domani con la doppia votazione”.

ORE 9.45: RENZI, “NON SI CHIUDE NEANCHE OGGI”

Per il leader di Italia Viva Matteo Renzi la fumata bianca è auspicabile domani: “Non si chiuderà oggi, credo si chiuderà domani. Il centrodestra lascerà passare ancora un giro, poi domani andrà a più miti consigli. Oggi sarà un’altra giornata di tempo perso”, dice Renzi a Radio Leopolda.

ORE 9.15: SALVINI, “DA SINISTRA NESSUNA PROPOSTA”

Matteo Salvini è critico col centrostinistra: “Non penso che il centrodestra debba dimostrare niente a nessuno, che solo a sinistra hanno persone morali. Non sarò io a proporre nomi di sinistra. Non capisco come a sinistra non vada bene nessuno, noi facciamo proposte di livello mentre da sinistra nessuna proposta pubblica”.