Depositphotos

La mossa del presidente Usa Joe Biden di vietare l’importazione dell’oil & gas russo, non sembra smuovere più di tanto il Vecchio Continente. A esserne convinto è lo stesso inquilino della Casa Bianca quando riconosce che “molti potrebbero non seguirci”, e che “noi possiamo fare passi che altri non fanno”.

“L’Europa non sia dipendente dall’energia russa” gli fa eco Blinken. A Bruxelles infatti, si preferisce procedere con cautela. L’idea dei Paesi Ue è quella di arrivare ad un accordo calmierato sui prezzi dell’energia con la riduzione del costo della bolletta e il taglio di due terzi (entro l’anno) degli acquisiti di gas dalla Russia. “La Commissione esaminerà tutte le possibili opzioni di misure di emergenza” è la posizione. Nel frattempo da Mosca il vicepremier russo Novak evoca l’ipotesi di chiudere i rubinetti del gasdotto Nord Stream 1: “Abbiamo ogni diritto di rispondere”.