Un viaggio in Guatemala, particolare e dall’enorme significato. È quello intrapreso da Verdad y Vida, una ong e la Fondazione Giuseppe e Pericle Lavazza che in partnership hanno creato il progetto ‘Coffee to be Reborn’ dedicato alle donne vedove, orfane, decimate negli affetti e soprattutto sole, che è stato avviato nel 2016 con una ventina di partecipanti comprese tra i 16 e i 55 anni. Oggi, a sei anni dalla nascita, sono diventate più di 180 per portare avanti una produzione di caffè di alta qualità, la sua commercializzazione, ma al tempo stesso, aspetto più importante, sono riuscite a creare un impatto positivo sulle loro vite e di quella di una comunità indigena di etnia Maya Poq’omchi’, a San Lucas, che è composta da un migliaio di persone.