Cominciano a Roma il 27 giugno le celebrazioni per i cento anni dell’Ambasciata del Messico in Italia. Dureranno fino al 2 luglio, un “esercizio di diplomazia pubblica – così è stato definito dall’Ambasciatore Carlos Garcia de Alba – per esprimere la lunga amicizia tra Italia e Messico, un volerci bene non solo a parole, ma anche coi fatti”. Cento anni fa il Messico firmò l’atto d’acquisto del palazzo che ancora oggi è sede a Roma della propria rappresentanza diplomatica. Si comincerà lunedì a Città del Messico con la presentazione di un francobollo commemorativo di questo primo secolo: l’evento sarà presentato dalla direttrice generale delle poste messicane Rocio Barcena Molina, dal sottosegretario agli Esteri Carmen Moreno Toscano e dall’Ambasciatore d’Italia nella capitale messicana Luigi De Chiara, mentre da Roma a fare gli onori di casa sarà Garcia de Alba. Poi martedì nella sede romana la cerimonia bilaterale della restituzione di beni beni di valore storico, poi altri appuntamenti per arrivare fino alla chiusura del 2 luglio con l’arte grande protagonista a partire dalla scultrice Chelita Zuckermann.