Un gravissimo lutto ha colpito la comunità italoamericana. È scomparso a 86 anni il dottor Manny Alfano, fondatore e presidente di Italian American One Voice Coalition (IAOVC). Per decenni è stato strenuo difensore del patrimonio e della cultura italoamericana. Una passione, un impegno profondo che nel 1992 l’ha portato a fondare IAOVC per unire organizzazioni, singole persone in un unico corpo con la missione di opporsi agli stereotipi, discriminazioni, denigrazione. Ha creato ‘The Alfano Digest’, una newsletter periodica distribuita a oltre 5.000 organizzazioni a livello nazionale, una specie di ‘alert’, allarme sui casi più pregiudizievoli per la comunità. Durante la sua vita, si può dire interamente dedicata agli italoamericani, il dottor Alfano è stato l’ideatore, il propulsore di decine di iniziative, presente poi in decine di eventi e nonostante negli ultimi tempi le sue condizioni di salute fossero peggiorate, non è stato un motivo valido per dissuaderlo a partecipare a riunioni per opporsi alla eliminazione del Columbus Day e fino alla fine è stato attivamente coinvolto nella difesa del patrimonio e della cultura italoamericana. Il dott. Alfano durante tutti questi anni è stato inoltre di ispirazione a decine di persone e il suo lavoro è stato riconosciuto, sia a livello nazionale che internazionale, e lo testimoniano i premi e i riconoscimenti che ha ricevuto. “Siamo così profondamente addolorati per la scomparsa di un vero amico, mentore e leader incredibile – ha dichiarato Andre’ DiMino, membro del comitato esecutivo di IAOVC – la sua passione nella difesa del patrimonio e della cultura italoamericana non ha avuto eguali ed è per noi fonte di ispirazione per preservare la sua eredità e missione nella nostra organizzazione. Ci mancherà tantissimo”. Nato e cresciuto a Newark nel New Jersey, il dott. Alfano era figlio di emigranti siciliani, Stefano e Maria (Ditta). Laureato in Physical Education e successivamente in Chiropractic nel 1969 ha sposato Patricia, ha avuto tre figli Stephen, Victorio e Maria.