Mario Draghi (foto depositphotos)

“Questo G7 è stato veramente un successo, i nostri Paesi hanno riaffermato piena e grande coesione, grande unità di vedute in particolare per quanto riguarda la guerra in Ucraina e le sue conseguenze”.

Parole queste dette ieri dal presidente del Consiglio Mario Draghi in conferenza stampa a Elmau alla fine del G7. Il premier italiano ha poi aggiunto: “Abbiamo riaffermato il nostro impegno sul fronte delle sanzioni, che è essenziale per riportare la Russia al tavolo dei negoziati”.

Poi l’affermazione che ha fatto arrabbiare Mosca: “Putin non prenderà parte al prossimo G20“. La replica del Cremlino: “Non è una cosa che deve decidere lui”.