foto Depositphotos

Nel giorno in cui il segretario dem Enrico Letta ha presentato, negli spazi del Comitato volontari del Pd (in via di Portonaccio 23b a Roma), il "nuovo" simbolo elettorale per le Politiche 2022 (da oggi è previsto il deposito al Viminale assieme ai programmi), alla presenza, tra gli altri, dell'ex leader del partito del Nazareno Nicola Zingaretti (presenti anche Roberto Gualtieri, Roberto Speranza ed Elly Schlein), il presidente di Ali (Autonomie Locali Italiane) nonché coordinatore dei sindaci del Pd Matteo Ricci, ne ha approfittato per mandare un chiaro "messaggio" agli ex alleati Renzi (Iv) e Calenda (Azione). "Non c'è spazio per terzi o quarti poli" ha scritto su twitter l'esponente del Pd. "Quelle di settembre saranno elezioni politiche spartiacque, sia sullo scenario nazionale sia su quello internazionale. O si sta con i democratici progressisti o con le destre sovraniste. Gli italiani faranno il voto utile", ha concluso Ricci.