Depositphotos

Non è la prima volta che è accaduto e probabilmente non sarà stata neanche l’ultima. Come già accaduto in passato, il sito de ‘La Gente d’Italia’ è stato hackerato e per questo motivo per un paio di giorni non è stato possibile accedervi. E di questo ce ne scusiamo, ovviamente, con i Lettori. Anche in passato, in delicati momenti in cui questo giornale si è schierato in maniera netta su determinati temi riguardanti l’Uruguay, il nostro portale è stato oggetto di attacchi esterni che misero ovviamente ko il nostro sistema. E ora, con la nostra richiesta quotidiana di dimissioni da parte di Aldo Lamorte dal Comites, ecco che il tutto si ripete.

Non è nostra intenzione, sicuramente, dare colpa a questo o a quello. E ci mancherebbe altro. Però per cronaca annotiamo questa casualità. Nel frattempo non siamo stati con le mani in mano e abbiamo cercato di mettere ancora di più in sicurezza il nostro sito, nella speranza che non subisca più questi attacchi che di certo non fanno piacere e non ci permettono di fare il nostro lavoro, come è giusto che sia. Ci scusiamo ancora una volta con i Lettori, le prime vittime di quanto accaduto. E finalmente possiamo tornare a dire a tutti, buona lettura.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome