Esami del sangue e visite mediche trasformati in un’avventura da…supereroi! E’ la soluzione che LIR Lombardia e Brave Potions hanno trovato per aiutare i più piccoli a sconfiggere la paura dell’ago.

Forte di un’esperienza maturata nell’ambito delle vaccinazioni e delle prestazioni odontoiatriche, la startup ha infatti raccolto l’invito della rete dei laboratori riuniti di realizzare, insieme, un progetto finalizzato proprio a ridurre ed eliminare la paura dei bambini per aghi e prelievi. La soluzione si chiama “Super Poteri!”: una App che trasforma la paura in gioco, associando medicina e magia fino a rendere la cura parte integrante di un’esperienza divertente.

Il progetto, messo a punto da Brave Positions, sarà adottato in tutti i laboratori di analisi cliniche della rete lombarda di Lir e sarà illustrato il prossimo 6 dicembre, a partire dalle ore 15, nel corso di un meeting che sarà ospitato nella sede di LIR Lombardia, in via Catania, 1/E, a Bagnolo San Vito (MN).

Un evento al quale la stampa è stata invitata a partecipare insieme con: il dr. Roberto Penna, sindaco di Bagnolo San Vito; il dr. Cristiano Colli, commissario capo della Polizia Locale di Bagnolo San Vito; il dr. Salvatore Mannino, direttore generale ATS Valpadana; la dr.ssa Silvana Cirincione, direttore sanitario ATS Valpadana; il dr. Stefano Bernardelli, presidente OMCeO Mantova e il dr. Andrea Guandalini, presidente OPI Mantova.

Il funzionamento della App è semplice. Nella sala d’attesa del punto prelievi, i piccoli potranno “incontrare” personaggi di fantasia che li accompagneranno e li sosterranno con i loro racconti. Basterà cliccare sullo smartphone o sul tablet, accedendo all'App “Super Poteri!”, per scoprire che anche quei supereroi sono alle prese con i loro stessi problemi di salute.

Attraverso le avventure narrate, i racconti del “Dottor Pozione” ed i mini-giochi educativi (tra materiali, fisici e digitali) presenti sulla App, i più piccoli avranno così la possibilità di passare il tempo vivendo il prelievo come un’esperienza positiva, magica e al tempo stesso divertente, a tutto vantaggio dell'operatività clinica. Un modo per imparare a conoscere il valore della prevenzione e di una corretta diagnosi svolta attraverso le attività di laboratorio.

Dopo il trattamento, infine, la promessa di diventare un magico eroe sarà mantenuta: il bambino sarà trasformato nel suo eroe preferito ricevendo dal dottore la carta del personaggio prescelto (le carte sono collezionabili e si possono guardare gli effetti 3D sulla app!).

L’iniziativa è stata studiata insieme a psicologi e medici perché sia efficace e semplice da usare. I “camici bianchi” dovranno solo chiedere al bambino in cosa vuole trasformarsi. Al resto penserà… Super Poteri!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome