Nei giorni scorsi ha avuto luogo presso l'International Campus (IC) di Mogadiscio – Somalia, la cerimonia di cambio del comando dell'Italian National Contingent Command a supporto della European Training Mission – Somalia (EUTM-S), tra il tenente colonnello Michele Giacalone, comandante cedente e il tenente colonnello Domenico Di Carluccio, subentrante. Ne informa il Ministero della Difesa. La cerimonia è stata presieduta dall'ambasciatore d'Italia presso la Repubblica Federale di Somalia, Alberto Vecchi, accompagnato dal Mission Force commander di EUTM-S, generale di Brigata Roberto Viglietta, oltre che avvalorata dalla partecipazione di numerose autorità civili e militari somale, e delle organizzazioni internazionali presenti nel paese del Corno d'Africa. L'attività del contingente nazionale è caratterizzata da un costante e puntuale impegno nell'assicurare la sicurezza ed il supporto logistico italiano alla missione EUTM-S. Degna di nota, è inoltre l'attività di Cooperazione Civile e Militare svolta del contingente italiano, al fine di partecipare la vicinanza e migliorare lo spirito di collaborazione a supporto delle autorità locali e della popolazione della capitale Mogadiscio e della Regione del Banaadir. Numerosi sono i "Quick Impact Projects" effettuati in vari settori, con la fornitura di beni e servizi all'ospedale "De Martino" di Mogadiscio; piccoli lavori di manutenzione presso i locali di alcuni distretti governativi;  i lavori di ristrutturazione della sede di un orfanotrofio della capitale somala; quello alimentare mediante la fornitura di derrate alle famiglie più bisognose di alcuni distretti di concerto con le autorità locali.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome