È stata inaugurata lo scorso 24 novembre nella sede del Circolo Italiano di Buenos Aires la mostra collettiva "Cielos diferentes. Tomás Ditaranto, l'artista dei due mondi. L'arte figurativa: pittori lucani a confronto". Obiettivo dell'iniziativa, promossa dalla Regione Basilicata e organizzata dall'Associazione Mondi Lucani, quello di accendere i riflettori sul celebre artista italoargentino Tomás Ditaranto, nato a Montescaglioso, in provincia di Matera, nel 1904 ed emigrato con la famiglia a Buenos Aires qualche anno dopo.

Un'esposizione che, se da un lato celebra l'arte di Ditaranto, dall'altro crea una connessione con il presente attraverso le opere di quattro artisti lucani contemporanei della Galleria IdeArte di Potenza: Maria Ditaranto, Giovanni Spinazzola, Antonio Cillis e Dino Ventura. L'inaugurazione della mostra è stata preceduta da un seminario di studio aperto dai saluti istituzionali del Console generale a Buenos Aires, Marco Petacco, e del Capo di Gabinetto della Regione Basilicata, Michele Busciolano. A fornire un'analisi attenta e dettagliata sull'opera creativa di Ditaranto è stato il docente universitario e critico d'arte prof. Julio Sánchez Baroni. Subito dopo, gli interventi della famiglia Ditaranto, con le testimonianze dei nipoti, attivamente coinvolti in tutte le fasi dello sviluppo del progetto. Le conclusioni sono state affidate a Maria Andriulli, Presidente dell'Associazione organizzatrice "Mondi Lucani".

"Un evento di straordinaria importanza, tra le prime iniziative dopo la parentesi pandemica che, grazie alla Regione Basilicata, riattiva il mondo associativo. Un'occasione di confronto a partire dalla valorizzazione degli scambi culturali fino alla promozione del turismo delle radici" è stato il commento del Console generale Petacco.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome