DI STEFANO CASINI

 

Un po’ per quasi tutte le nostre associazioni italiane, il 2022 è stato un anno di grande attività. Socialmente, un po’ ció che é accaduto in tutto il mondo: la fine della pandemia e la ripresa delle riunioni, delle feste, una specie di “destape”!!

Forse, l’associazione che ha più avuto successo in questo senso, é stata l’Associazione Marche Sez.Uruguay che ha chiuso quest’anno con un grande pranzo al quale hanno assistito molte decine di persone persone. Tutti sappiamo che questo sodalizio non è il più numeroso della comunità, tutto il contrario. Di solito per le cene o i pranzi di fine d’anno, non partecipavano più di 40 soci, ma questa volta, sono stati il 50% in piú del solito. La novità del 2022 è stata la formazione, o meglio, il ritorno, del Coro Picchio che era stato “chiuso” nel 2015. Ora è tornato con forza e con la conduzione del Prof. Fernando López, uno dei più affermati dell’Uruguay che ha cura di una ventina di cori, tra i quali anche il famoso e primo coro dell’Uruguay con oltre 100 anni, il Coro “Guarda e Passa”.

La Presidente Anna Claudia Casini, ha esaltato la grande partecipazione quest’anno al pranzo celebrativo, realizzato, ancora una volta,al Ristorante italiano La Commedia nella via Viejo Pancho.

“Si erano iscritti 45 soci per il pranzo qui alla Commedia, ma, alla fine siamo arrivati quasi a 60, in una celebrazione storica per noi! - dice Anna Claudia Casini – Anche se il 2022 è stato un anno di transizione per via della Pandemia, siamo molto contenti. Tutte le regioni italiane, nel 2020 e 2021 hanno dovuto sospendere ogni tipo di supporto per le associazioni regionali all’estero, lo sapevamo, ma, nel 2022, siamo riusciti a mandare a due figlie di nostri soci all'Educational Tour che non potevamo fare dal 2019. Per noi è stata un’enorme soddisfazione e siamo felici. Inoltre, quest’anno, siamo riusciti a riportare in scena il nostro Coro Picchio, un’iniziativa nata una decina di anni fa che, purtroppo, dovemmo sospendere. Ma, grazie alla nostra amministrazione, abbiamo potuto contrattare uno specialista in Cori come il Professor Fernando López e siamo riusciti a ricostruirlo: siamo ancora in pochi, appena 6, ma tutto indica che potranno partecipare altri soci negli anni prossimi. Sono veramente contente – ha concluso Anna Claudia.

Umberto Sarubbo e signora

Tra i partecipanti del pranzo, è anche arrivato il più anziano, che é anche il piú anziano socio dell’Associazione Calabrese, Umberto Sarubbo che, ai suoi 101 anni cantati (“101 e mezzo” come ci tiene a dire), è venuto con sua moglie di 96 anni e alcuni figli e parenti: con la sua diletta Signora ha appena compiuto 72 anni di matrimonio:

“Io vengo sempre alle feste dei marchigiani – ci recita il molto arzillo Umberto – non soltanto perché ho dei parenti marchigiani, ma anche perché mi diverto molto con i marchigiani. Sono stato socio fondatore dell’Associazione Calabrese che l’anno prossimo compierà i suoi 60 anni di vita e mi sento ancora utile, anche se ho già passato i 100 anni! Un mio genero è marchigiano e mi ha fatto socio da quasi 20 anni e per questo sempre frequento questa bella associazione e vengo con tanto piacere. Ricordo, tanti anni fa, quando ero dirigente dell’Associazione Calabrese, tutti gli anni, mandavo un rappresentante e in tanti anni di dirigente, non sono mai andato gratis in Italia. Sono legati ai marchigiani quasi come ai calabresi”.

Insomma, l’Associazione Marche Sezione Uruguay ha celebrato cosí anche i suoi 24 anni di vita. Fondata da Anna Claudia Casini e un gruppo di fedeli del Picchio nel 1998, questo sodalizio è piú vivo che mai.

STEFANO CASINI

IL VIDEO

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome