Per l’IILA-Organizzazione Internazionale Italo-latino americana il 2023 si apre all’insegna del rafforzamento delle alleanze strategiche bi-regionali: il Consiglio dei Delegati IILA ha accolto presso la sede dell’Organizzazione il Presidente della Repubblica del Paraguay, Mario Abdo Benítez accompagnato dalla Primera Dama, Silvana Abdo, e dal Ministro degli Esteri del Paraguay, Julio César Arriola.Gratitudine e apprezzamento sono stati espressi dal Presidente dell’IILA e Ambasciatore del Paraguay in Italia, Roberto Melgarejo Palacios, dalla Segretario Generale dell’IILA, Antonella Cavallari e dagli Ambasciatori dei 20 Paesi membri al Presidente Abdo, che con la sua graditissima visita ha riconfermato il ruolo di efficace spazio di dialogo di questa Organizzazione.  La visita istituzionale del Presidente Abdo rappresenta il secondo momento di incontro con l’IILA, dopo quello del 2018 in occasione del Foro PyMES svoltosi a Cesena. Ad oggi l’Organizzazione ha consolidato ulteriormente la cooperazione con questo Paese membro in molteplici campi: dalla tutela del patrimonio artistico, culturale e ambientale alla coesione sociale, dalla cooperazione in campo scientifico e sanitario alla promozione dello stato di diritto. La Segretario Generale Cavallari ha evidenziato i significativi obiettivi raggiunti dai progetti IILA nel Paese: “solo per citare alcuni numeri, 250 alti funzionari hanno partecipato alle attività di formazione nel settore della giustizia e sicurezza con importanti ricadute per il rafforzamento delle istituzioni preposte; la grande partecipazione di piccoli e medi imprenditori paraguaiani  alle ultime tre edizioni del Foro PyMES ha consentito la creazione di una efficace Rete che collega circa 100 micro imprenditori del settore moda e tessile; i progetti di empowerment femminile, ai quali ha significativamente collaborato l’ Ufficio della Primera Dama, hanno formato ben 654 donne nel campo dell’agricoltura, della moda e dell’artigianato”. Importanti per la coesione sociale e la tutela del patrimonio naturale anche le iniziative del Museo Verde e del “Pacto para el Gran Chaco”, fortemente orientate alla salvaguardia e valorizzazione delle culture indigene e delle loro principali risorse attraverso la promozione di attività sostenibili sia da un punto di vista ambientale che economico. Il Presidente della Repubblica Abdo,  ha espresso grande apprezzamento per i significativi risultati conseguiti, il cui evidente impatto sulla vita delle persone è testimonianza dell’efficacia e necessità della cooperazione e del multilateralismo . "Organizzazioni come questa - ha sottolineato il Presidente Abdo - sono fondamentali per il necessario processo di integrazione della nostra regione, per far fronte alle attuali complesse sfide globali e assicurare stabilità e sviluppo, per favorire un dialogo libero da preclusioni ideologiche e basato sulla solidarietà. Solo attraverso l’integrazione e la solidarietà tra paesi  è infatti possibile il raggiungimento di obiettivi concreti come quelli menzionati dalla Segretario Generale Cavallari".

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome