Chapecoense, i rottami dell'aereo dopo il terribile incidente del 2016

Brutto episodio in Copa Libertadores, durante il match Chapecoense-Club Nacional, vinto per 1-0 (in trasferta) dagli uruguaiani. Il club brasiliano ha infatti chiesto al Conmebol, l'organo di governo del calcio sudamericano, di bandire il Nacional dalla coppa dopo che alcuni tifosi della squadra di Montevideo hanno deriso gli avversari in un maniera indegna, imitando con versi e gesti l'incidente aereo del 2016 che distrusse  sogni e vite di calciatori e dirigenti del Chapecoense.

IL CONMEBOL INDAGA, DECISIONE MERCOLEDI?
Il Conmebol sta ora indagando sulla segnalazione ed è molto probabile, a questo punto, che la decisione sarà presa in vista del ritorno di mercoledì prossimo, a Montevideo. Il Nacional, dal canto suo, si è scusato per il comportamento dei propri fan e ha fatto sapere che due di loro sarebbero già stati banditi dagli stadi.

LA TRAGEDIA NEL NOVEMBRE DEL 2016
Nel novembre 2016, settantuno persone - tra cui 19 giocatori del Chapecoense e tutto lo staff tecnico del club - persero la vita quando il loro volo noleggiato dalla LaMia, andò a schiantarsi contro una montagna nei pressi di Medellin. Nel terribile schianto vi furono sei sopravvissuti.

L'INCIDENTE PRIMA DELLA FINALE
L'incidente avvenne pochi giorni prima che Chapecoense e i colombiani dell'Atletico Nacional si sfidassero nella partita di andata della finale della Copa Sudamericana a Medellin. Il Chapecoense è stato successivamente nominato vincitore del secondo torneo più importante del Sud America proprio su richiesta dell'Atletico Nacional.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome