Il ministro Rodolfo Nin Novoa

"L'Uruguay auspica per il Venezuela un voto trasparente, libero e giusto". Lo ha ribadito il ministro degli Esteri Rodolfo Nin Novoa, difendendo la scelta del paese di sottoscrivere la mozione internazionale proposta dall'Osa, l'Organizzazione degli stati americani, contro il governo di Maduro.

Una risoluzione approvata a strettissima maggioranza, con 19 voti favorevoli su 36, e con 5 voti contrari e 8 astenuti. L'Uruguay ha votato a favore della mozione, al pari di Argentina, Bahamas, Barbados, Brasile, Canada, Cile, Colombia, Costa Rica, Stati Unti, Guyana, Guatemala, Honduras, Giamaica, Messico, Panama, Paraguay, Perù e Santa Lucia.

"Si tratta di un'elezione quasi a partito unico che ci preoccupa", ha proseguito il ministro. "L'Uruguay andrebbe a elezioni con dirigenti politici in carcere? Andrebbe a elezioni con un potere giudiziario che risponde al potere esecutivo? Io credo di no e ciò che vogliamo per noi non possiamo volerlo per altri".

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome