Dopo un incontro con l'ex procuratore generale del Venezuela, Luisa Ortega Diaz, Antonio Tajani ha chiesto all'Unione Europea di estendere le sanzioni contro Nicolas Maduro e il suo governo.

Il presidente del Parlamento europeo, secondo quanto riporta il quotidiano El Nacional, ha invocato misure più aspre per mettere pressione all'esecutivo di Caracas in vista delle elezioni di maggio, definite "la festa di Maduro".

"Chiediamo che le sanzioni tocchino più persone, come già richiesto due mesi fa - ha ribadito Tajani alla Camera europea - Non lasceremo i venezuelani da soli". Inoltre Tajani, che ha definito la Ortega come "l'ultimo procuratore democratico del Venezuela", ha ricordato come l'ultimo premio Sacharov dell'Unione Europea sia stato assegnato all'opposizione nel paese.

Intanto, come riferisce El Carabobeno, solo nelle ultime 24 ore sono 13 le persone decedute a Caracas in seguito a scontri con la polizia. I familiari delle vittime accusano le autorità: "Le forze di sicurezza prelevano persone nelle loro abitazioni e quando le portano in ospedale sono già morte".

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome