Luigi Di Biagio

Gigi Di Biagio pensa solo al campo, al suo debutto da Ct della nazionale maggiore nell'amichevole di Manchester contro l'Argentina. "Critiche? Le ho lette, chi dice nel calcio che non legge i giornali dice bugie: ma dopo due minuti mi sono rimesso a lavorare. Emozione? Non ho tempo per provarla".

Il tecnico si gioca anche la possibile conferma, anche se assicura di non pensarci: "Bisogna ripartire velocemente, con l'entusiasmo giusto, dando spazio ai giovani ed avendo pazienza se la prima volta non faranno la cosa giusta: chi ama l'Italia, a prescindere da chi sarà ct e da chi sarà presidente, deve avere pazienza".

Quindi la precisazione di Gigi Buffon:"Ognuno sa qual è la verità e quale è sempre stato il ruolo nelle squadre in cui ho giocato. Penso di essere stato molto altruista, spesso ho rinunciato a dei piccoli record personali. Non sono qui solo per fare passerella. Ho 40 anni ma sono pur sempre il portiere della Juventus, non una squadra di quinta fascia".

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome