Il governo Usa mette all'asta petrolio e gas del Golfo del Messico

Il governo brasiliano ha venduto all'asta meno della metà dei giacimenti di petrolio offshore oggi, con un aumento di valore rispetto alle stime di 8,014 miliardi di real (2,41 miliardi di dollari) e un investimento previsto di 1,222 miliardi di real in quelle aree. Sono stati venduti 22 blocchi su 49. I blocchi del bacino di Santos hanno permesso al governo di raccogliere un totale di 346,43 milioni di real, con investimenti previsti di 83,75 milioni di real. Un consorzio formato da ExxonMobil e QPI Brasil ha acquistato il blocco SM-536 per 165 milioni di real e il blocco SM-647 per 49,5 milioni di real.

ECCO QUANTO HANNO FRUTTATO GLI ACQUISTI
Chevron Brasil, Wintershall Holding e Repsol, insieme, hanno acquistato il blocco S-M764 per 131,9 milioni di real. Nove blocchi nel bacino di Campos hanno prodotto un bonus di 7,5 miliardi di real, con un investimento minimo di 862,75 milioni di real. In questo settore, il consorzio formato da Petrobras, Statoil e ExxonMobil ha acquistato i blocchi C-M-567 per 2,18 miliardi di real e C-M-709 per 1,5 miliardi di real. Il consorzio formato da ExxonMobil, QGI e Petrobras ha vinto il C-M-753 per 330 milioni di real.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome