Con l'accusa di possesso e fabbricazione di documenti d'identificazione falsi, falsa attestazione o dichiarazione a un pubblico ufficiale sulla identità e ricettazione, gli agenti della Questura di Lecce hanno arrestato ai domiciliari Arijon Annabella Beatriz Carratu, 57 anni di Montevideo, Uruguay. I poliziotti sono intervenuti nell'Ufficio Anagrafe del Comune di Lecce dove era stata segnalata una persona sospettata di essere in possesso di un documento non suo. La donna si era presentata per chiedere un cambio di residenza esibendo una carta di identità rilasciata al comune di Lecce nel 2013 recante il nominativo di una donna nata a Montevideo nel 1961.

ERA STATA ARRESTATA PERCHE' TROVATA IN POSSESSO DI DROGA
Dai controlli è emerso che l'arrestata aveva utilizzato false generalità dal suo ingresso in Italia, risalente al 2007, giorno in cui, atterrando a Malpensa era stata arrestata poiché trovata in possesso di 3 kg di cocaina. La donna nel 2014 era rientrata nel suo paese di origine dove aveva richiesto ed ottenuto, con la sua vera identità, un passaporto e la carta di identità, documenti rilasciati entrambi dalle autorità uruguaiane e rinvenuti dagli agenti presso il suo domicilio insieme con un passaporto italiano risultato rubato nel 2006 in Uruguay.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome