Emergenza nello stato di Tachira in Venezuela: 5 morti per sospetta salmonella

Emergenza nello stato di Tachira in Venezuela dove si sono verificate 5 morti per sospetta salmonella. Le autorità hanno proclamato lo stato di emergenza. La causa del decesso dovrebbe essere la contaminazione dell’acqua a Puerto Nuevo, città al confine con la Colombia. Altre 45 persone trasportate nell’ospedale centrale di San Cristobal si trovano in condizioni di rischio. Stando a quanto riporta “El Nacional web“, si sarebbe diffusa nella località un’epidemia di salmonella o della malattia di Chagas. Il numero limitato di contagiati nell’ospedale impedisce alle autorità di effettuare gli esami per identificare la tipologia di virus.

MANCA L’ACQUA, POPOLAZIONE A RISCHIO DI CONTRARRE EPIDEMIE
La testata aggiunge che la mancanza d’acqua ha costretto negli ultimi venti giorni la popolazione a rifornirsi nelle cisterne, esponendola di fatto al rischio di contrarre epidemie. Ezequiel Perez, deputato dell’Assemblea nazionale per la zona sud dello Stato di Tachira, ha dichiarato di aver ricevuto segnali di allarme dalle varie persone contagiate prima della loro morte. Nella tarda mattinata di ieri Perez ha informato che i funzionari del ministero della Salute stanno lavorando al caso per poter dare indicazioni alla popolazione il prima possibile.