Dopo lo choc dell'eliminazione dal Mondiale ma con la consolazione delle semifinali di Champions raggiunte dai giallorossi e sfiorate dalla Juventus il calcio italiano si rituffa sulla Serie A e il match-clou è quello che domenica (ore 20.45) chiuderà il programma della 13ma giornata di ritorno: un Lazio-Roma che rischia di essere uno dei più belli di sempre.

Una stracittadina (la 150esima in campionato con 57 pareggi in archivio) a cui le due squadre, in orbita scudetto, ci arrivano al galoppo: la Lazio (che di derby di campionato ne ha vinti 38 ed è appaiata in classifica ai rivali) vince divertendosi con gli spunti di Luis Alberto, la qualità di Milinkovic-Savic e i gol a grappoli di Immobile.

La Roma (54 successi nei derby di campionato) si è compattata con una difesa di ferro, il carisma dell'ex Kolarov, accolto con miope scetticismo, le folate imprevedibili di Perotti, la classe e i gol di Dzeko. Le stesse armi che hanno portato la squadra di Di Francesco ad eliminare il Barcellona e a entrare tra le migliori quattro d'Europa.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome