Un grande bando per contrattare servizi di ammodernamento tecnologico sta per essere lanciato dalla società state Itaipù Binacional, che controlla la grande centrale idroelettrica di Itaipù, che sorge in territorio brasiliano ma al confine con Uruguay, Paraguay e Argentina.

Marcos Vittorio Stamm, direttore della centrale, ha confessato al quotidiano economico brasiliano Valor Economico che il bando prevederà la digitalizzazione di tutto il sistema della struttura idroelettrica, la seconda più grande del mondo.

La centrale di Itaipù ha una capacità installata di 14mila megawatts, mentre quella cinese delle Tre Gole conta 22,5 mila Mw. Gli investimenti previsti per gli adeguamenti sono di 500 milioni di dollari nei prossimi 10 anni.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome