Messico, rapite e uccise sei donne

Raid in Messico. Un addetto alla sicurezza della compagnia petrolifera Pemex è stato ucciso e un altro è rimasto ferito al termine di un assalto con colpi d'arma da fuoco sferrato domenica sera nel nord del paese. Lo ha reso noto il direttore generale dell'impresa, Carlos Trevino, in un messaggio diffuso sul proprio account di Twitter e rilanciato dai principali media locali.

IL POST TWITTER DI TREVINO
"A nome di Pemex, condanno il brutale attacco che ha sofferto il nostro personale di sicurezza fisica a Matamoros, nello stato di Taumalipas", ha scritto il dirigente della compagnia sul social.

A GENNAIO L'OMICIDIO DI UN ALTRO DIPENDENTE
La vittima, Jaime Juarez, "era da quasi venti anni al servizio dell'impresa, principalmente in compiti di vigilanza contro i furti di carburante", ha aggiunto Trevino. A gennaio, ricorda il quotidiano "Milenio", un operaio Pemex è stato ucciso a colpi d'arma da fuoco nella raffineria di Salamanca. Quello dei furti di carburante sta diventando sempre piu' delicato per la compagnia.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome