Erano scomparsi da giorni. Nessuna notizia. E l’incubo che è diventato realtà quando i loro corpi sono stati ritrovati in fondo a un burrone nello stato del Chiapas, in Messico. Si tratta di due ciclisti europei: il polacco Krzysztof Chmielewski e il tedesco Holger Hagenbusch. Secondo gli inquirenti, i due avrebbero “perso il controllo delle bici” per poi precipitare nel burrone.

L’ipotesi è più che plausibile perché, come spiegato dal procuratore del distretto di Selva nel Chiapas, Arturo Lievano Flores, “quel tratto di strada che stavano percorrendo è molto rischioso, specie se affrontato in bici”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome