Sono di due cubane, mamma e figlia, i corpi senza vita ritrovati in mattinata al largo di Terracina. Lo hanno confermato i carabinieri di Mondragone, secondo cui i due cadaveri, di una donna sulla trentina e di una bimba di un paio d'anni, sono quelli della compagna e della figlia di Pierluigi Iacobucci, imprenditore scomparso alcuni giorni fa.

L'incidente si era verificato a Baia Domizia, quando l'uomo era stato trovato morto dopo essere uscito con una moto d'acqua insieme alla compagna e alla figlia di due anni, di nazionalità cubana.

I loro cadaveri, secondo i militari, erano in acqua da almeno 5 giorni, come si evince dall'avanzato stato di decomposizione, e sono stati trovati abbracciati. Con loro non c'erano documenti o altri segnali che potessero portare a un facile riconoscimento, ma i carabinieri non hanno dubbi: la loro scomparsa è legata a quella di Iacobucci. L'autopsia chiarirà tutti i dubbi.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome