Tragedia sfiorata a Roma, dove questa mattina un autobus di linea è andato in fiamme in pieno centro. A provocare l’incendio è stato un corto circuito nell’impianto elettrico.

Se non ci sono state vittime, è grazie alla prontezza di un ex carabiniere che si è accorto della presenza di fumo nella parte posteriore del mezzo dell’Atac. Il conducente ha subito aperto le porte per far scende i tanti passeggeri, nessuno dei quali è rimasto ferito.

Ha invece riportato ustioni a un braccio, una donna che si trovava a passare in via del Tritone, luogo dell’incidente, proprio in quel momento. E’ stata trasportata in ospedale in codice giallo.

Si registrano danni piuttosto seri a un negozio; completamente annerita la facciata di un palazzo. La Procura ha subito aperto un fascicolo: si ipotizza il reato di delitto colposo di danno in tema di incolumità pubblica.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome