Paraguay, il Museo Verde di Asuncion

Nell'ambito del "Giugno Italiano", l'Ambasciata di Asuncion ha organizzato una conferenza per la valorizzazione della cultura indigena in Paraguay. L'evento è stato programmato al Museo del Barro di Asuncion e fa parte del progetto italiano di conservazione e valorizzazione delle culture indigene, chiamato "Museo Verde" e finanziato dal Centro Cultural de la Republica "El Cabildo", la Secretaria Nacional de Turismo (Senatur), la Municipalidad de Bahia Negra, il Programa de las Naciones Unidas para el Desarollo (PNUD) con il contributo di WWF e Guya Paraguay. "Karcha Bahlut: Museo Verde en el Alto Chaco", così è stata chiamata la conferenza, è stata coordinata da Gherardo La Francesca che è anche il creatore del museo. La Francesca, ex diplomatico, ha parlato delle opportunità che offre il progetto, delle metodologie innovatrici per fare in modo che si possa valorizzare la cultura indigena, tutto ciò attraverso gli ultimi progressi di quella che si definisce "museologia italiana". Il "Museo Verde" consiste nella creazione di un modello di spazio di esposizione a bassi costi che si realizza utilizzando materiali e tecniche tradizionali del luogo con la partecipazione attiva dei membri della comunità indigena. Questo spazio è destinato a conservare gli oggetti tipici della cultura ancestrale della etnia locale. Gherardo La Francesca è nato a Roma nel 1946, ha studiato diritto, diplomatico con una lunga carriera alle spalle svolta in diversi Paesi del mondo: Grecia, Egitto, Giappone, Argentina, Cipro e Brasile che è stato il suo ultimo incarico da ambasciatore. La Francesca ha vissuto in Paraguay dal febbraio 2013 all'agosto 2016 contribuendo a diversi programmie ricerche tra le quali anche la esposizione "El Circulo Imperfecto" dedicato alla vita e alle opere del pittore, fotografo, etnologo della fine dell'800 Guido Boggiani.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome