Il nunzio Kalenga Bandikebele

E’ arrivato a Buenos Aires il nuovo nunzio apostolico. Monsignor Kalenga Bandikebele, congolese, è stato inviato da Papa Francesco dopo essere stato designato nella nuova sede il 17 marzo scorso per coprire il posto lasciato vacante da Monsignor Emil Paul Tscherrig trasferito alla nunziatura apostolica in Italia.

"Benvenuto monsignor Leon Kalenga Bandikebele - ha scritto nel suo account in twitter il cancelliere argentino Jorge Faurie - nuovo Nunzio Apostolico di Sua Santità in Argentina. Abbiamo fiducia di poter rafforzare ulteriormente i legami di amicizia e cordialità che hanno sempre caratterizzato i nostri Stati e la volontà di lavorare per il bene del popolo argentino".

Il nuovo inviato di Papa Francesco è sbarcato all'aeroporto di Ezeiza giovedì e subito si è recato nella sede della Nunziatura, per una colazione con il titolare della Conferenza Episcopale Argentina (CEA) monsignor Oscar Ojea, l'arcivescovo di Buenos Aires Mario Poli, il segretario esecutivo dell'Episcopado, Carlos Malfa e il sottosegretario al Culto, Alfredo Abriani in rappresentanza del Governo nazionale.

Il passo successivo l'incontro alla Casa Rosada  per la presentazioni delle credenziali al Presidente Macri. L'arrivo delnuovo nunzio coincide con un momento di tensione tra lo stato argentino e la chiesa locale e il Vaticano per la decisione che è stata presa di portare avanti al Congresso il dibattito sulla legalizzazione dell'aborto.

Il primo incontro ufficiale di mons. Kalenga il 29 giugno con una Messa alla Catedral metropolitana di Buenos Aires, per la solennità degli apostoli San Pietro e Paolo che è anche il giorno del Pontefice. Mons. Kalenga è il primo nunzio africano a Buenos Aires, in precedenza sono stati tutti europei e un argentino.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome