La Cavenit

La Camara de Comercio Venezolano-Italiana (Cavenit), ha compiuto 64 anni. La ricorrenza è stata celebrata al "Tranoscho Cultural" in occasione dell'annuale Reunion General durante la quale si è tenuta anche l'Assemblea dei soci e la elezione del nuovo Consiglio. A guidare l'appuntamento il presidente della Cavenit Alfredo D'Ambrosio. Al meeting ha partecipato anche Silvio Mignano, ambasciatore d'Italia a Caracas, il quale ha voluto ricordare che tra le sue funzioni c'è anche quella di Presidente onorario della Camara. È stato infatti nel 1954 che la Cavenit ha visto la luce in Venezuela. Da Caracas poi sono state aperte anche le delegazioni di Maracay e Acarigua, poi un ampliamento che ha visto coinvolte Maracaibo, Valencia, Barquisimeto e Puerto Ordaz. La rete delle Camere di Commercio venezuelane-italiane rappresenta una libera associazione bi-nazionale senza fine di lucro che è riconosciuta dal Governo italiano ed è anche membro fondatore della Asociacion de Camara Binacional Europea che operano in Venezuela. Cavenit fa parte inoltre della Associazione delle Camere di Commercio Italiane all'estero (Assocamerestero) che ha la propria sede a Roma e coordina 79 camere di commercio italiane che operano in 55Paesi in tutto il mondo con complessivamente oltre 25.000 imprese che ne sono associate. Tutte le attività della Camara in Venezuela hanno il consenso e gli auspici della Ambasciata d'Italia e dell'ufficio commerciale, i cui titolari, a cominciare appunto dall'ambasciatore, sono membri onorari della Cavenit La missione della Camara è innanzitutto quella di promuovere il commercio e gli investimenti tra il Venezuela e l'Italia conformemente alle leggi e sotto le premesse della libertà degli affari e del libero scambio. La sede principale si trova a Caracas.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome