Due iraniani, muniti di passaporti israeliani falsi, sono stati arrestati a Buenos Aires in Argentina, e sono sospettati di attività terroristiche

Un attivista sociale messicano, coordinatore del Comitato per la difesa dei diritti degli indigeni (Codedi) è stato sequestrato e ucciso ieri a Salchi, nel distretto di Pochutla dello Stato di Oaxaca. Lo riferisce oggi il quotidiano "La Jornada".

SEQUESTRATO DALL'ALBERGO
Abraham Ramirez, portavoce del Codedi, ha indicato che l'uomo, Abraham Hernandez Gonzalez di 42 anni, era stato portato via a forza da alcuni uomini in tenuta militare e col volto coperto dall'hotel in cui lavorava, e fatto salire su un furgone.

TORTURATO E CRIVELLATO DI COLPI
Nel pomeriggio il suo cadavere è stato rinvenuto a Cuatunalco, crivellato di colpi di arma da fuoco e con segni di tortura. Ramirez ha ricordato che questo omicidio segue nella zona quello nello scorso febbraio nella Sierra Sur di tre altri membri della Codedi, fra cui un giovane di 17 anni.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome