“Egregio Segretario, a nome della città di Genova e della Civica Amministrazione, desidero  ringraziarLa per la lettera di cordoglio e di solidarietà che ha voluto inviarci in occasione della tragedia che ha colpito la città di Genova. Grazie anche per aver partecipato simbolicamente al lutto nazionale. La vicinanza degli Italiani all’estero ci è stata di grande conforto in questo momento difficile”.

Inizia così la lettera che il sindaco di Genova, Marco Bucci, ha inviato al segretario generale del Consiglio generale degli Italiani all’estero, Michele Schiavone, che, nei giorni immediatamente successivi al crollo del Ponte Morandi, aveva espresso al primo cittadino la solidarietà del Cgie e di tutti gli italiani all’estero.

“Malgrado il dolore e il senso di smarrimento la cittadinanza genovese sta reagendo con grande forza, con orgoglio e coraggio come sempre di fronte alle avversità”, continua il sindaco Bucci. “C’è un grande desiderio di superare al più presto questa tragedia e di lavorare per costruire il futuro. Le istituzioni cittadine sono unite, fortemente e costantemente impegnate per far rinascere la città”.

“Nel rinnovare la mia gratitudine, - conclude il sindaco – Le porgo il mio cordiale saluto da estendere al Consiglio Generale degli Italiani all’Estero”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome