La Procura di Genova ha iscritto nel registro degli indagati venti persone e la società Autostrade nell'ambito dell'inchiesta per il crollo di ponte Morandi.

Le accuse sono di omicidio colposo stradale plurimo, disastro colposo e omicidio colposo plurimo, con l'aggravante della violazione della normativa antinfortunistica. I nomi saranno resi noti solo dopo che le parti avranno ricevuto gli avvisi di garanzia.

Intanto il premier Giuseppe Conte ha assicurato che “dopo una simile tragedia non faremo sconti a un concessionario”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome