Con la tappa del Luca Velotti Quartet presso il Teatro Amazonas di Manaus, si è concluso sabato scorso il tour brasiliano di "Moonray", un viaggio musicale tra melodie, canzoni e racconti.

Con una rilettura del tutto personale e contemporanea del jazz di Armstrong, Bechet, Goodman e di grandi compositori americani, come Hoagy Carmichael e Duke Ellington, ai quali si affiancano composizioni originali, il Luca Velotti Quartet ha toccato le tappe di Brasilia (10 settembre), Recife (11 settembre), San Paolo (13 settembre) e Manaus, riscuotendo ovunque un notevole successo di pubblico. Nella giornata di domenica il quartetto ha inoltre tenuto una masterclass agli studenti del Liceu das Artes di Manaus.

Musicista eclettico, sassofonista e clarinettista della band di Paolo Conte e collaboratore di Nicola Piovani, Luca Velotti ha partecipato a molti festival jazz internazionali e ha sviluppato la sua vena compositiva in molteplici colonne sonore, spot pubblicitari per la televisione e il cinema, collaborando tra gli altri con Ennio Morricone e Armando Trovajoli. Del quartetto fanno parte anche Gerardo Bartoccini (contrabbasso), Michele Ariodante (chitarra a sette corde e voce) e Carlo Battisti (batteria).

Nella convinzione che Italia e Brasile, tra i tanti legami forti che possiedono, condividano anche una relazione artistica musicale di grande rilievo, l’Ambasciata ha inteso promuovere incontri con alcuni grandi nomi della scena musicale italiana. Così come per tutti gli appuntamenti di "Segundas musicais", anche la tappa di Brasilia di "Moonray" è una realizzazione dell'Ambasciata d'Italia a Brasilia in collaborazione con il Clube do Choro di Brasilia

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome