In vertiginoso aumento in Italia le malattie respiratorie tra i giovanissimi. Lo denunciano gli specialisti di pneumologia durante il 22mo congresso nazionale della Simri, la Società italiana per le malattie respiratorie infantili. 

Secondo i dati snocciolati dai ricercatori, l'asma colpisce ormai un bambino italiano con più di sei anni, mentre il 20% degli adolescenti e quattro bimbi su dieci soffrono invece di varie forme, anche gravi, di riniti allergiche.

Le cause? Fattori ambientali, almeno per il 33 per cento dei casi, oltre a stili di vita sbagliati. Un ruolo determinante, in particolare, ce l'ha l'alimentazione. Sempre meno i piccoli che seguono una dieta sana ed equilibrata come quella mediterranea, sempre più quelli esposti ai rischi del fumo attivo e passivo.

"Una nutrizione ricca di cibi antiossidanti può avere un effetto protettivo e contrastare l’insorgenza di disturbi gravi come allergie, asma o respiro sibilante", è il monito di Giorgio Piacentini, presidente nazionale Simri. "Va incentivato il consumo di pesce azzurro e di frutta e verdura rosse, in particolare pomodori, carote e uva".

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome