Rischio di infiltrazioni mafiose nella ricostruzione del ponte crollato a Genova. Le denuncia il numero dell'Anac, Cantone, che si è detto preoccupato a proposito delle deroghe previste nel decreto legge per Genova.

Tra le deroghe previste, infatti, c'è anche quella a rispettare il Codice antimafia, circostanza che inquieta non poco un magistrato come Cantone, da sempre in prima linea nella lotta alla camorra e alle mafie.

"Nessuna deroga alle norme penali", la replica da Palazzo Chigi. Anzi, Di Maio fa sapere che lunedì, con il via libera al decreto fiscale, ci saranno anche 50 milioni di euro per rimborsi agli sfollati, cifra peraltro giudicata ampiamente insufficiente dal presidente della Regione Liguria Toti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome