L’Iran in rivolta contro gli Stati Uniti per celebrare il 39o anniversario del sequestro dell'ambasciata americana e un giorno prima dell'entrata in vigore delle sanzioni che sono state reintrodotte dal presidente Donald Trump.

In migliaia sono scesi in piazza a Teheran e in altre città: date alle fiamme una bandiera degli Stati Uniti e a una dello Stato ebraico. “Abbasso gli Usa” e “Abbasso Israele”, gli slogan più gettonati.

“Non abbiamo paura degli Stati Uniti e metteremo il presidente Donald Trump in ginocchio. Non abbiamo paura delle sanzioni” dice uno dei manifestanti.

Nella giornata di ieri anche il generale delle Guardie rivoluzionarie, Qassem Soleimani, aveva puntato il dito contro Trump postando su Instragram una foto in stile “Trono di Spade” con su scritto “Ti affronterò”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome