Il senatore Giacobbe (Pd)

"Primi tagli per gli italiani all'estero. Ce li aspettavamo nella prossima legge di Bilancio? Naturalmente era logico trovarseli in quella legge, eppure no, ce li troviamo sul decreto fiscale". È quanto dichiara il senatore Pd Francesco Giacobbe che oggi ha partecipato ai lavori della Commissione Affari Esteri, impegnata nell’esame del decreto in sede consultiva.

"Il Decreto fiscale in questi giorni in discussione in Commissione in Senato porta brutte notizie per le Comunità degli italiani all'estero", anticipa Giacobbe. "Nello specifico c'è una riduzione della dotazione finanziaria delle spese del MAECI relativamente alla Missione "L'Italia in Europa e nel mondo" pari a complessivi 7,65 milioni di euro di cui 2 milioni di euro al programma "italiani nel mondo e politiche migratorie" e 650 mila euro al programma "promozione del sistema Paese".

Ancora un taglio di 3 milioni di euro al programma di sostegno all'internazionalizzazione delle imprese e la promozione del made in Italy del Ministero dello Sviluppo Economico". "Se da un lato, a parole, sono tutti d'accordo sul valore delle nostre Comunità all'estero e sulle politiche ad esse dedicate dall'altro uccidono anni di lavoro spesi per il ripristino di risorse fondamentali per l'Italia – conclude il senatore Pd - il Governo e i suoi rappresentanti lo dicano chiaramente che non c'è una visione del futuro perché oggi togliere quei fondi e risorse destinate agli investimenti significa non dare una prospettiva all'Italia nel mondo".

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome