La loro tecnica era collaudata e praticamente infallibile: stazionavano presso gli sportelli bancomat, facendo finta di aver appena prelevato o di attendere il proprio turno, annotavano il pin della vittima, solitamente una persona anziana, e poi le sfilavano la carta simulando problemi tecnici o di altra natura.

Una coppia di malfattori di nazionalità francese, 38 anni lei e 39 lui, vestiti in modo elegante e dai modi estremamente garbati, è finita in manette. Secondo gli investigatori del commissariato San Fruttuoso di Genova, sono i responsabili di centinaia di colpi piazzati con le stesse modalità in tutto il nord Italia: diversi quelli effettuati a Torino, ma anche a Genova, Asti, Firenze, Parma, Verona, persino Roma e Sanremo.

Proprio nella "città dei fiori" la coppia aveva la sua base. Nell'abitazione dei due sono stati ritrovati capi d'abbigliamento e oggetti acquistati con alcune delle carte trafugate. I due ladri agivano soprattutto nel weekend, quando le agenzie erano chiuse e le vittime non avevano il tempo di chiedere immediatamente il blocco della carta. Sono stati identificati attraverso l'analisi di centinaia di immagini dei sistemi di sorveglianza.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome