Tensione altissima nella maggioranza di governo. Non c'è accordo su tutte le principali questioni al centro dell'agenda politica ed economica, dal reddito di cittadinanza alle pensioni, dalla Tav alle trivelle.

Lega e Cinque Stelle viaggiano in direzioni opposte, talmente distanti che non è stato possibile neppure mettersi d'accordo per sedere attorno a un tavolo e discutere: il rinvio del Consiglio dei ministri su reddito e quota 100 ne è la conferma.

Di Maio, intanto, fa sapere  che il reddito di cittadinanza riguarderà anche 260mila invalidi, mentre Toninelli nicchia ancora sulla questione Tav: l'analisi costi-benefici è arrivata, ma servirà ancora qualche giorno per il vaglio e Salvini, spazientito, apre a un referendum sul tema. Nel frattempo è scontro anche sulle trivelle, con la Lega contraria agli stop dei pentastellati.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome