Prima l’ha messo in castigo in un angolo della classe. Poi, rivolgendosi ai suoi piccoli studenti, ha detto: “Guardate quanto è brutto”.

Incredibile e increscioso quanto successo in una scuola elementare di Foligno (Perugia) ai danni di un alunno di colore. Il ‘carnefice’ è il maestro, che, dopo il polverone sollevato, si è giustificando dicendo che stava conducendo “un esperimento sociale per mostrare ai bambini l'ingiustizia di un comportamento visibilmente razzista”.

A denunciare la vicenda è stato uno dei genitori del bimbo con un post su Facebook, quindi è intervenuto anche il ministro per l'Istruzione Marco Bussetti con un tweet: “Sul caso di Foligno ho immediatamente attivato l'Ufficio scolastico regionale dell'Umbria per effettuare le opportune verifiche. Saremmo di fronte a un fatto gravissimo, da condannare”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome