Tutto sommato, tutto come previsto. Gli exit poll (dunque dati parzlali) per l’elezione del presidente della Regione Sardegna indicano un testa a testa fra il candidato del centrodestra Christian Solinas (37% – 41%) e quello del centrosinistra Massimo Zedda (36% – 40%), mentre appare fortemente distaccato il candidato dei 5 Stelle Francesco Desogus (13 – 17%).

Il centrodestra, però, si stacca nettamente nel voto alle coalizioni, con una forbice tra il 42 e il 46 percento; dietro si posiziona la coalizione di centrosinistra (28% – 32%), mentre registra un vero e proprio crollo il Movimento di Grillo e Casaleggioche si ferma al 14% – 18%. Un risultato più che deludente, se si pensa che solo un anno fa i pentastellati erano al 42,5%.

Se andiamo a vedere gli exit poll per le singole forze politiche, avremo il M5S tra il 14% – 18%, il Partito Democratico tra il 13 e il 17 percento, la Lega di Salvini tra il 12 e il 16 percento, Forza Italia tra il 6 e il 10 percento e Fratelli d’Italia tra il 2 e il 5 percento.

Le operazioni di spoglio per i dati definitivi per l’elezione del presidente e dei consiglieri regionali della Sardegna avranno inizio alle ore 7 di domani. La proclamazione del vincitore è attesa nella tarda mattinata, mentre ci vorrà più tempo per conoscere i nomi dei 60 consiglieri regionali eletti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome