L’allarme arriva dai conti economici territoriali di Eurostat aggiornati al 2017: gli abitanti del Sud Italia sono tra i più poveri dell'Unione europea. Al cospetto di una media europea di 30mila euro, infatti, il Mezzogiorno registra 18.900 euro di Pil pro capite, dato comunque in crescita rispetto ai 18.500 del 2016. A detenere il record negativo è la Calabria (17.200 euro, era 16.700 l'anno prima).

Seguono poi Campania (18.200 euro, prima 17.800), Puglia (18.400 euro, prima 18.100), Molise (19.800 euro, prima 19.600), Basilicata (21.100 euro, prima 20.800) e Abruzzo (24.700 euro, prima 24.000). Male anche la Sicilia, salita dai 17.200 euro del 2016 a 17.500, e la Sardegna (20.600, prima 20.200), categorizzate da Eurostat come "isole".

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome