Grande successo per gli incontri della serie Europa: conto alla rovescia 2019 – 1919, organizzato dall’Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles.

Nell’anno in cui si incrociano il centenario della pace di Versailles e lo svolgimento di elezioni europee 2019 dal significato e dall’esito particolarmente delicati, vengono proposti dall’Istituto Italiano di Cultura quattro incontri che portano la loro attenzione su quattro date della storia recente dell’Europa. Date-crocevia, importanti ancora oggi perché la strada che in ciascuna di esse fu scelta ha disegnato, sommandosi con le altre, l’intero cammino che ci ha condotti ai nostri giorni.

Risalire il tempo non è, come tutti sanno assai bene, un’operazione che ci consenta di modificarlo. Quelle date sono ormai storia ed è, infatti, agli storici che sarà chiesto, in questi incontri, di raccontarci quale filo lega quel passato immutabile al presente che può, invece, essere modificabile. Durante il secondo incontro si sono analizzati gli anni 1962-1964. De Gaulle: un problema britannico, un problema tedesco, con gli storici Riccardo Brizzi e Piers Ludlow. Protagonisti indiscussi, i due relatori Riccardo Brizzi, che insegna storia contemporanea e storia della comunicazione politica presso l’Università di Bologna. Si occupa di storia politica dell’epoca contemporanea, con un interesse particolare per la storia dei mass media e della comunicazione politica e Piers Ludlow che insegna alla London School of Economics dal 1998. Esperto di storia dell’Europa contemporanea, ha pubblicato diverse opera dedicate alle relazioni transatlantiche durante la Guerra fredda e al processo di integrazione europea.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome