Sabato di follia a Parigi. La capitale francese è stata letteralmente messa a ferro e fuoco dai gilet gialli. Si è assistito a scene di estrema violenza, con le volanti della polizia bersaglio di bastonate da parte dei manifestanti.

L’inferno sugli Champs-Elysees: un palazzo è stato dato alle fiamme da gilet gialli e black bloc; diversi negozi, tra cui Bulgari, sono stato assaltati e saccheggiati. Il bilancio è di 11 feriti, tra cui una donna con un bambino, e, al momento 192 fermi.

Il ministro dell’Interno Christophe Castaner: “Le persone che hanno commesso questo atto non sono né manifestanti né dei rivoltosi: sono degli assassini”. Anche il Movimento 5  Stelle condanna le violenze in maniera assoluta.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome