Per la Terza Edizione dell’Italian Design Day in Colombia, l’Ambasciata ha approfondito il tema della città del futuro e delle nuove frontiere del vivere, con la presenza dell’Architetto Francesco Fresa, dello studio Piuarch di Milano, come “Ambasciatore” italiano invitato a Bogotà.

La Residenza dell’Ambasciatore d'Italia è divenuta per l’occasione la vetrina per l’esposizione di alcuni prodotti d’eccellenza del design italiano: l’allestimento di un salotto Minotti, l’illuminazione con lampade Fornasetti, i modellini dell’Architetto italo-colombiano Mazzanti, l’esibizione di due Maserati, di una Ducati Panigale e di una Dragster RVS MV Agusta, valorizzando in tal modo il meglio del talento e della creatività Made in Italy. All’evento hanno partecipato più di un centinaio d’importanti personalità del mondo culturale e imprenditoriale colombiano, tra cui il famoso pittore Pedro Ruiz.

L’Architetto Fresa, nel corso della sua permanenza a Bogotà, ha tenuto una conferenza presso la prestigiosa Università de los Andes, sulla relazione tra il modello tradizionale della città italiana e le città del futuro, con casi emblematici di pianificazione in Italia e in Colombia. Secondo l’Arch. Fresa la tradizione italiana di città, basata su spazi pubblici di relazione come la piazza, potrebbe guidare la progettazione delle “smart city” del futuro, per favorire le relazioni tra gli abitanti.

I numerosi incontri che ha avuto l’Arch. Fresa, accompagnato dal socio German Fuenmayor, con le principali imprese del mondo dell’architettura e dell’edilizia, consentiranno l’avvio di ulteriori progetti e cooperazioni sulle città del futuro in Colombia. 

L’Istituto Italiano di Cultura ha infine realizzato con il Politecnico di Torino e la Pontificia Università Javeriana di Bogotà la mostra “Design for Futurable Cities”, con la presentazione dei vari lavori di ricerca.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome